DATABASE
DATABASE
Check updated information about occupy movement around the world.
Report INITIATIVES and information about your local situation as well as IDEAS and PROJECTS.
Register in order to RECEIVE ALERTS of events related to your locality and FEEDBACKS from your reports.
Translators needed!!!
TRANSLATORS DESPERATELY NEEDED
Contact us if you can translate into MANDARIN, ARABIC,FARSI,JAVANESE,PANJABI,URDU,FRANCAIS,TELUGU, VIETNAMESE,ESPANOL,RUSSIAN,PORTUGUES, ENGLISH (if not existing), JAPANESE, SWAHILI, HAUSA, AMHARIC, YORUBA, KURDISH,LINGALA, AFRIKAANS or any other language!!

InSuTV (Italy)

cos’è una telestreet?

- le telestreet sono increspature sulla superficie, monotona e liscia, dell’infosfera.
Si tratta di una piccola emittente televisiva, che trasmette in etere soltanto in un “cono d’ombra” lasciato libero dalle altre tv.
Telestreet nasce nel 2002 da un’idea del gruppo della storica radio Alice di Bologna, che iniziò le trasmissioni senza licenza di OrfeoTv con l’obbiettivo provocatorio di farsi denunciare e far scoppiare il caso mediatico. Al contrario la disattenzione dei media e la disaffezione delle istituzioni ha lasciato passare la cosa sotto traccia ed è nato un movimento nazionale. In pochi mesi più di 200 microemittenti su tutto il territorio nazionale iniziano a trasmettere e danno prova della loro esistenza.
L’asse portante del dibattito tra le microemittenti verte da subito sull’analisi del monopolio RaiMediaset, la critica del messaggio televisivo, la commercializzazione della tv ed il concetto di costo-contatto dei telespettatori.
Nessuno ha posto paletti e confini, nè tantomeno proposto censure e limiti, il movimento si è simbolicamente raccolto nel sito www.telestreet.it. Nel 2003 c’è stato il primo incontro nazionale a Bologna, chiamato Eterea, che ha avuto una buona partecipazione ed una discreta risonanza mediatica.Nel marzo 2004 Eterea2 si è svolta a Senigallia nelle Marche, per sostenere Discovolante, la tv dei disabili clamorosamente chiusa dal ministero. L’incontro ha prodotto incontri, dibattiti, una webtv in streaming e una tv in etere durante tutto l’incontro e circa 400 partecipanti.Sull’incontro è stato prodotto un servizio televisivo da Rai3 nazionale e vari articoli giornalistici.

http://www.insutv.it/

 

 

About author
A #globalrevolution enthusiast. Twitter: @AliceKhatib
Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

You think some article is too ethnocentric or difficult to grasp for most of world's population? Tell us - or even better: send us a better version! Thank you!
Donate with WePay

Copyleft, 2011. All rights reversed.

Designed by WPSHOWER

Powered by WordPress